Home

Servizio a tutele graduali

A partire dal 1° gennaio 2021, le piccole imprese e le sole microimprese con almeno un punto con potenza superiore a 15 kW nel mercato tutelato, laddove non abbiano sottoscritto un’offerta del mercato libero passeranno automaticamente e temporaneamente, senza interruzioni della fornitura, nel “servizio a tutele graduali”.

Nel periodo 1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021 l’utenza sarà assegnata in modo transitorio al fornitore della maggiore tutela che già serve il cliente. Il prezzo sarà in questa prima fase analogo a quello del servizio di maggior tutela che, per la parte della spesa per la materia energia, continuerà a riflettere le variazioni del prezzo dell’energia elettrica nel mercato all’ingrosso ma sarà basato sui valori del prezzo di riferimento dell’energia elettrica in Italia acquistata alla borsa elettrica. Tutte le altre componenti della bolletta continueranno a essere stabilite dall’Autorità.

dal 1° luglio 2021 (seconda fase) il Servizio a Tutele Graduali sarà erogato dagli esercenti selezionati attraverso specifiche procedure concorsuali che si svolgeranno a livello territoriale. Non sarà più l’attuale esercente a fornire il servizio di vendita di energia elettrica.

Le informazioni sul passaggio alle tutele graduali possono essere reperite al seguente Link o chiamando il numero verde 800166654 appositamente istituito dall’ARERA: www.arera.it/finetutela


Comunicazione Autolettura

Comunichiamo ai clienti finali che ai fini della fatturazione di chiusura delle proprie utenze elettriche è possibile comunicare l’autolettura tramite comunicazione scritta agli indirizzi di cui alla sezione “contatti” riportata in bolletta.

La lettura può essere comunicata anche tramite PEC all’indirizzo:  aem.chiomonte@pec.it

Le autoletture verranno prese in considerazione esclusivamente in caso di assenza di telerilevamento e in mancanza di lettura rilevata in loco dai letturisti.

L’autolettura dovrà pervenire tra il quinto giorno lavorativo precedente alla cessazione ed il terzo giorno lavorativo successivo, e verrà utilizzata solo a seguito di validazione, ovvero del controllo di congruenza con le letture già disponibili per l’utenza.

Le autoletture inviate non relative alle fatture di chiusura verranno comunque prese in considerazione, qualora validate, solo in assenza di dati effettivi rilevati dal distributore.


Esenzione canone RAI

Segnaliamo ai titolari di utenze di energia elettrica ad uso residente che le eventuali richieste di esenzione dal canone RAI dovranno essere presentate direttamente all’Agenzia delle Entrate con le modalità dalla stessa previste. Potrete accedere all’area specifica cliccando sul seguente collegamento:

CASI PARTICOLARI DI ESONERO 

Il distributore di energia elettrica non può in nessun modo fungere da tramite con l’Agenzia delle Entrate, le richieste di esenzione non potranno pertanto essere presentate presso i nostri uffici.